Canon EOS-M10 provata sul campo Canon EOS-M10 provata sul campo

Portarsi dietro lo zaino con reflex e obiettivi ogni volta che andiamo in giro sarebbe fantastico, ma nella vita di tutti i giorni si rivela un’utopia. Le alternative sono una compatta, uno smartphone oppure una piccola mirrorless. Se scegliamo questa terza opzione, possiamo considerare la Canon EOS-M10. Vediamo come si comporta nella prova sul campo.

Canon EOS-M10

Piccola ed essenziale nell’aspetto esteriore, la Canon EOS-M10, nella versione con l’obiettivo EF-M 15-45mm f/3,576,3 IS STM, sta comodamente nella tasca di un giaccone o di un gilet da fotoreporter. Potrai così averla sempre a portata di mano, pronta per cogliere al volo situazioni fotogeniche che altrimenti saresti obbligato a catalogare come “occasioni perdute”.

Canon EOS-M10

Potrebbe essere quasi inutile dire che generalmente “portatilità” non fa rima con “ergonomia” e che la EOS M10 non sia in linea con questa affermazione. Il corpo macchina è molto piccolo, parallelipoidale e con un’unica sporgenza sul retro, dove il pollice della mano destra dovrebbe far presa per garantire una sufficiente maneggevolezza. Quanto sia efficace in questo compito dipende molto dalle dimensioni delle mani di chi la usa.

Canon EOS-M10

I pulsanti sul corpo della Canon EOS-M10 sono pochi, anche se a volte danno l’impressione di essere troppi, visto che possono essere involontariamente premuti sul più bello… Alla scarsità dei pulsanti fisici, Canon ha ovviato con un valido schermo LCD sensibile al tocco, dal quale si può accedere direttamente a parametri fotografici, come la modalità di scatto (M, AV, TV e P), le scene predefinite e la sensibilità ISO oppure entrare nella schermata Impostazioni rapide tramite l’icona [Q] per accedere ad altre funzioni (ISO, AF, Modo di scatto, Bilanciamento del bianco, etc).

Canon EOS-M10

Il monitor LCD è anche l’unico modo per visualizzare la scena da riprendere, visto che nella M-10 non è presente il mirino. Grazie a 1.040.000 punti sRGB la resa delle immagini è accurata e la possibilità di ingrandimento della foto permette di valutare con sicurezza la messa a fuoco del soggetto. Interessante sia la simulazione dell’esposizione al variare dei parametri di scatto impostati, sia la presenza dell’istogramma, attivabile mediante il pulsante Info, che permette di decidere se la foto è esposta correttamente o se vi sono toni fuori gamma.

Canon EOS-M10

Il monitor può essere inclinato verso l’alto, fino a 180°, permettendoti sia di eseguire riprese discrete con la fotocamera all’altezza della vita per non essere notato, sia di ridurre i riflessi di luce per leggere più facilmente le impostazioni di scatto.

Canon EOS-M10

Prestazioni della Canon EOS-M10

La Canon EOS-M10, con l’obiettivo EF-M 15-45mm f/3,5-6,3 IS STM che viene venduto in kit, è particolarmente adatta alla fotografia paesaggistica, allo street o alla documentazione di gite turistiche: pesa poco, sta comodamente in borsa o in una capiente tasca e sforna foto di buona qualità. Grazie allo schermo basculante può essere utilizzata per scattare autoritratti o selfie di qualità sicuramente superiore a quelli ottenuti con uno smartphone.

Trattandosi di una fotocamera a ottiche intercambiabili, puoi ampliare il corredo aggiungendovi altre ottiche come il tele zoom EF-M 55-200mm f/4,5-6,3 IS STM

EF-M 55-250

oppure il discreto EF-M 22mm f/2 STM, che rende ancora più trasportabile la Canon EOS -M10

EF-M22

 

Facile da utilizzare grazie alle numerose funzioni automatiche o semi-automatiche, si dimostra perfetta come fotocamera “avanzata” per chi intende abbandonare la propria digitale compatta o per chi ricerca una qualità immagine più raffinata di quella offerta da un cellulare, senza doversi sobbarcare i gravami legati all’uso di un’attrezzatura reflex.

Canon EOS-M10

Sebbene sia chiaramente una mirrorless indirizzata a un pubblico di fotografi poco esperti, è possibile usare la EOS-M10 in modalità avanzata gestendo personalmente le impostazioni di scatto, quasi si stesse lavorando con una reflex, per dare maggiori possibilità di esprimersi al proprio senso artistico.

Canon EOS-M10: provata sul campo

Ecco una serie di immagini scattate con la Canon EOS-M10 durante il periodo in cui abbiamo avuto in prova la fotocamera:

1) EOS-M10 + EF-M 15-45mm (45mm) – f/6,3 – 1/320 – ISO 100

Canon EOS-M10

 

2) EOS-M10 + EF-M 15-45mm (15mm) – f/6,3 – 1/1250 – ISO 100

Canon EOS-M10

 

3) EOS-M10 + EF-M 15-45mm (44mm) – f/11 – 1/640 – ISO 200

Canon EOS-M10

 

3) EOS-M10 + EF-M 15-45mm (44mm) – f/11 – 1/640 – ISO 200

Canon EOS-M10

 

5) EOS-M10 + EF-M 15-45mm (24mm) – f/11 – 1/125 – ISO 200

Canon EOS-M10 FuoriFuoco

 

6) EOS-M10 + EF-M 15-45mm (45mm) – f/8 – 1/320 – ISO 100

Canon EOS-M10

 

7) EOS-M10 + EF-M 15-45mm (15mm) – f/8 – 1/100 – ISO 160 Stile Monocromo

Canon EOS-M10

 

8) EOS-M10 + EF-M 15-45mm (42mm) – f/11 – 1/60 – ISO 200 + Flash

Canon EOS-M10

 

9) EOS-M10 + EF-M 15-45mm (15mm) – f/16 – 1/50 – ISO 100

Canon EOS-M10

 

10) EOS-M10 + EF-M 15-45mm (45mm) – f/6,3 – 1/800 – ISO 200

Canon EOS-M10

 

11) EOS-M10 + EF-M 15-45mm (33mm) – f/11 – 1/500 – ISO 200

Canon EOS-M10

 

12) EOS-M10 + EF-M 15-45mm (45mm) – f/10 – 1/1000 – ISO 200 – Ritaglio 25% dell’originale

Canon EOS-M10

 

Giorgio Fattori

Traduttore, redattore, fotografo freelance. Collabora con riviste specializzate nel settore della fotografia: Digital Photographer Italia; Digital camera Magazine; Canon Professional; Photo Professional Nikon edition; Professional Photoshop. Autore del manuale Fotografia digitale: Gli obiettivi e co-autore del manuale: Fotografare gli animali. Autore / fotografo Hoepli (Manuale di pesca a mosca) Traduttore Hoepli (La Bibbia di Photoshop CS4- Hoepli), Collaboratore de Il Trio per Magie sull'acqua (editore Hoepli)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *