Che modalità di scatto usare e perché? Che modalità di scatto usare e perché?

Nella parte superiore del corpo macchina di una reflex si trova una ghiera che presenta delle lettere o acronimi che rappresentano le varie modalità di scatto che potrai usare. Sebbene la quantità di opzioni vari a seconda del modello e della marca della fotocamera, alcune sono sempre presenti: Auto, P, S o TV, A o AV, M. Vediamo che modalità di scatto corrisponde a ognuna di queste sigle e quando è opportuno sceglierne una piuttosto che un’altra.

mod-auto

Auto: Come suggerisce il nome in questa modalità di scatto è la fotocamera che decide le varie impostazioni. Al fotografo rimane il compito di comporre la foto e poi premere il pulsante di scatto.

 

mod-p

P (Programma Auto Esposizione): La fotocamera imposta il diaframma e il tempo di scatto adatti ad avere un’esposizione corretta. Il fotografo può scegliere la coppia diaframma/tempo più appropriata mantenendo l’esposizione corretta e può anche intervenire sulla sensibilità ISO. Questa modalità è indicata quando si devono scattare delle foto rapidamente con la scena che può cambiare all’improvviso, quindi c’è poco tempo per pensare alle impostazioni.

 

S o TV (Semi-auto a priorità di tempi): Il fotografo sceglie il tempo di scatto e la fotocamera imposta automaticamente il diaframma che permette di avere un’esposizione corretta. Se la sensibilità ISO è impostata su Auto, la macchina sceglierà anche il valore ISO più basso che, assieme agli altri due parametri, dia un’esposizione corretta. Il fotografo può sovraesporre o sottoesporre la foto usando la compensazione dell’esposizione. Modalità adatta a riprendere soggetti in movimento (tempi rapidi) oppure a ottenere effetti particolari (tempi lunghi).

 

mod-AV

A o AV (Semi-auto a priorità di diaframma):  Il fotografo imposta il diaframma e la fotocamera sceglie tempo di scatto ed eventualmente sensibilità ISO, necessari a un’esposizione corretta. Anche in questo caso il fotografo può usare la compensazione dell’esposizione. Questa modalità è indicata quando si vuole controllare la Profondità di campo tramite il diaframma: diaframmi aperti (/f/2,8 -f/4) danno poca profondità di campo, mentre quelli chiusi (F/16 – f/22) ne danno molta di più. <<Link profondità di campo>>.

 

Mod-M

M (Manuale):  Questa è la modalità di scatto in cui è il fotografo che sceglie tutte le impostazioni di scatto: diaframma, tempo e sensibilità ISO. La correttezza dell’esposizione può essere valutata osservando l’indicatore di esposizione presente nel mirino ottico, nel display di servizio o nel display LCD della fotocamera. Visti i tempi più lunghi necessari all’impostazione della fotocamera è una modalità adatta ai ritratti, ai paesaggi, allo still-life, alla fotografia notturna e ogni volta che si ha abbastanza tempo per studiare lo scatto.

 

Partecipa anche tu

Hai delle domande o dei suggerimenti per i prossimi articoli di Reflex Facile? Scrivici usando il modulo qui sotto e cercheremo di rispondere a ogni richiesta.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Giorgio Fattori

Traduttore, redattore, fotografo freelance. Collabora con riviste specializzate nel settore della fotografia: Digital Photographer Italia; Digital camera Magazine; Canon Professional; Photo Professional Nikon edition; Professional Photoshop. Autore del manuale Fotografia digitale: Gli obiettivi e co-autore del manuale: Fotografare gli animali. Autore / fotografo Hoepli (Manuale di pesca a mosca) Traduttore Hoepli (La Bibbia di Photoshop CS4- Hoepli), Collaboratore de Il Trio per Magie sull'acqua (editore Hoepli)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *