Fujifilm Italia sarà sponsor della 13° edizione di Corigliano Calabro Fotografia presenziando all’evento con un ospite d’eccezione, l’X-Photographer Luca Bracali, e con tutta la sua tecnologia da provare

Dal 15 al 19 luglio prossimo nelle spettacolari stanze del Castello Ducale di Corigliano prenderà forma la nuova edizione di Corigliano Calabro Fotografia 2015, la kermesse dedicata alla fotografia d’autore e amatoriale, in cui immergersi in workshop fotografici, incontri con grandi autori, mostre, presentazioni di libri, letture portfolio. Il festival è organizzato dall’Associazione Culturale Corigliano per la Fotografia sotto la direzione artistica di Gaetano Gianzi in team con i responsabili Giorgio Tricarico e Alessia Alboresi.

Fujifilm Italia, sponsor e partner dell’evento, sarà presente nei giorni 18 e 19 luglio con il suo staff, con dimostrazioni tecniche e la sua Serie X da provare, per rispondere a tutte le domande degli interessati e soddisfare tutte le loro curiosità relative alla gamma e le novità di prodotto.

Inoltre Fujifilm sarà partner dell’incontro condotto da Luca Bracali, X-Photographer, esploratore e regista RAI che si terrà domenica 19 luglio alle ore 10 presso il Castello Ducale di Corigliano Calabro. La prima presentazione, dal titolo “People & Faces”, riguarderà il racconto per immagini e video del lavoro documentaristico e antropologico che Bracali sta sviluppando anche con la Serie X: ritratti dal mondo, di persone di ogni latitudine, al lavoro e non, impegnate nella società rurale e non solo, con focus sulla Birmania, un Paese dai mille volti, soprattutto a livello di etnie.

A seguire ci sarà lo Slideshow fotografico “Myanmar” con un’anticipazione fotografica del suo prossimo libro sulla Birmania che uscirà il prossimo 20 dicembre. Infine, verrà proiettato “Bruma’s Treasure”, un video, di cui Bracali è regista, che racconta la sua visione personale sulla Birmania.

Luca Bracali sarà anche autore di una delle mostre presenti in questa tredicesima edizione, esposizioni che rispondono al tema “l’Agroalimentare e dintorni”. Sei autorevoli fotografi sono stati invitati a raccontare con i loro scatti le eccellenze del settore dell’agroalimentare calabrese.

In particolare, a Luca Bracali è affidato un focus sulla produzione dei surgelati dal titolo “Freddo dal Sud, raccontando con le sue immagini l’azienda Gias; Stéphane Aït Quarab, con il progetto “Le facce del sapore”, narrerà i piatti e i volti della ristorazione calabrese; Francesco Cito mostrerà il mondo della produzione casearia dell’azienda agricola Favella col lavoro “Bufale e mozzarelle; la storia del pane è affidata alla mostra “Pane nostrum di Alfonso Di Vincenzo, quella centenaria della liquirizia sarà testimoniata da Luciano Ferrara con “Liquorice” un progetto sull’azienda Amarelli; Francesco Zizola è autore di “Citrus Deliciosa”, per narrare la coltivazione e produzione delle clementine dell’azienda Gallo.

A queste mostre si aggiungono quella di Niccolò Biddau, “L’industria alimentare, quella di Francesco Francaviglia (vincitore portfolio Italia 2014), “Le donne del digiuno, e quella di Giuseppe Torcasio, “Street ‘n’ food” e una collettiva dal titolo Fresh!”, di giovani fotografi italiani.

L’inaugurazione delle mostre è fissata sabato 18 luglio alle ore 19.00 alla presenza degli autori. Le mostre saranno visibili per tutto il periodo estivo, fino al 30 settembre 2015, presso le sale del Castello Ducale, nelle ore di apertura al pubblico.

Inoltre, anche quest’anno il festival di Corigliano Fotografia sarà una delle 10 tappe del concorso Portfolio Italia – Gran Premio Aproma 2015, organizzato dalla FIAF, in cui il vincitore assoluto di questo appuntamento sarà premiato con Fujifilm X-A2, la nuova fotocamera a ottica intercambiabile compatta e leggera.

Per maggiori informazioni e i dettagli sugli eventi del Festival, consultare il sito www.coriglianocalabrofotografia.it


Luca Bracali

136 paesi visitati, autore di cinque libri e vincitore di quattro premi in concorsi internazionali di fotografia. E’ membro dal 2008 dell’Apecs (associazione giovani scienziati polari) per i suoi contributi mediatici legati alle problematiche ambientali. Oltre 40 interviste radiofoniche e televisive con dirette satellitari hanno documentato le sue spedizioni artiche. Nel 2009 è l’unico reporter e documentarista a raggiungere sugli sci il Polo Nord geografico. Il 2010 segna il suo debutto nel mondo della fotografia d’arte e le sue immagini vengono esposte in pinacoteche e gallerie di Roma, Sofia, Kiev, Copenaghen, Montreal e New York. Dal 2011 la sua attività si estende anche a livello televisivo, diventando conduttore per un programma di viaggi in onda su Sky. Ha firmato 123 servizi come regista per Rai 1 ed è stato ospite in 30 trasmissioni e TG delle reti Rai come esploratore e documentarista. Tre dei suoi reportage sul restauro dei Moai nell’isola di Pasqua, sulla base artica CNR “Dirigibile Italia” e sui grandi telescopi di Cerro Paranal vengono pubblicati da National Geographic.

Andrea Fattori

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *