Ecco quanto costa un fotografo dilettante Ecco quanto costa un fotografo dilettante

“Le foto del matrimonio? Non c’è problema, ho un amico molto bravo, ci pensa lui…”

Ci sarà sicuramente capitato di sentire questa frase e magari avremo vissuto anche l’epilogo della storia, non sempre a lieto fine. Il periodo non è dei migliori per i fotografi professionisti, dal punto di vista economico, perché si trovano a dover competere con chi si cimenta nella fotografia per pura passione. Ma l’esperienza fa la differenza e lo si vede soprattutto nelle occasioni più importanti. Ed ecco quindi che di un intero matrimonio restano solo pochi scatti utilizzabili.

Ne è una dimostrazione la vicenda capitata in Inghilterra, per la precisione a Leeds, dove una coppia di futuri sposi, Paul e Chareen Wheatley, ha arruolato una studentessa per eseguire le foto del proprio matrimonio. Convinti dalle sue promesse, hanno accettato di pagarla 500 euro per il servizio fotografico. Non hanno più avuto però sue notizie, fino alla sera precedente alla cerimonia, quando la ragazza ha confermato la propria presenza. Sollevati di non essere stati ingannati, non sapevano che il peggio doveva ancora arrivare.

La studentessa si è presentata al matrimonio con 45 minuti di ritardo, perdendo quindi tutta la parte iniziale dell’evento, portando soltanto la propria macchina fotografica, senza luci, cavalletto o altri accessori. Ha quindi cominciato a scattare alcune foto, assentandosi però ripetutamente.

Il colpo di grazia è arrivato il giorno della consegna delle fotografie. In totale, soltanto 15 scatti risultavano utilizzabili, con errori macroscopici come la torta nuziale con la parte superiore fuori dall’inquadratura o il taglio della stessa torta con lo sposo quasi completamente coperto dalla sposa.

Dopo aver citato in giudizio la ragazza per i danni provocati, la coppia ha ottenuto un risarcimento di 605 sterline.

I signori Wheatley hanno dichiarato che ormai per loro è troppo tardi per rimediare all’errore, visto che non avranno un’altra occasione per scattare quelle fotografie, ma si augurano che la loro storia possa evitare ad altri di commettere lo stesso sbaglio.

La storia completa, in lingua inglese, si trova sul sito del Daily Mail.

Andrea Fattori

Attivo nel mondo dell’editoria specializzata da 25 anni, ha diretto numerose riviste di informatica, tecnologia e fotografia, tra cui “Fotografia Facile” di Sprea Editori. Insieme a Sabrina Rossi, ha fondato la società di comunicazione Gruppo Orange, che con il marchio GO Digital (www.go-digital.it) si è specializzata in digital e social marketing. Per Reflex Facile si occupa soprattutto della gestione del sito e delle news.

No comments so far.

Be first to leave comment below.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *